Apr 29 2013

LUIGINA SCOTTON, RICAMATRICE A NOVE ANNI, RICORDA I FASTI DELLA BOTTEGA DI ELISA BACILIERI

luigina-scotton-elisa-bacilieri

La classica foto di gruppo delle giovani ricamatrici della bottega di Elisa Bacilieri (al centro, vestita di nero). Indicata dalla freccia,  la signora Luigina Scotton, che entrò  a lavorare all’età di nove anni.

 

«Per venti centimetri di decorazione a pizzo occorreva una giornata di lavoro e la paga era molto bassa» – I capricci delle signore-bene del primo Novecento e quelle dei relativi mariti – «Quel giorno il principe…»

PIZZI,  delicati arabeschi ricamati punto dopo punto su seta impalpabile e frusciante, orli ricchi di fantasie arzigogolate, e finezza: piaceri destinati a pochi eletti e ad ancor meno osservatori.

Certo, non si potevano mostrare a  tutti le sottovesti di seta ricamate delle signore di ottima famiglia che, nel primi anni del ‘900  si facevano cucire su misura la biancheria personale nella bottega della signora Elisa Bacilieri,  in Regaste Redentore, e neppure tanta mostra si poteva fare delle mutandine  «a godet», in finissimo crépe di Chine, finite a punto smetto o decorate in sangallo.

Continua a leggere”LUIGINA SCOTTON, RICAMATRICE A NOVE ANNI, RICORDA I FASTI DELLA BOTTEGA DI ELISA BACILIERI”


Nov 18 2012

TERRE DI STELLE – I MAESTRI VASAI, FABIO DALLA ROSA E BERNARDETTE HOPPE

Category: Verona lavoragiorgio @ 01:48

LA NATURA CHE DÀ ISPIRAZIONE

 

MARONI DI VERONA

Mastri vasai si diventa, con tenacia e applicazione. Lo dimostra l’esperienza di Fabio Dalla Rosa e Bernardette Hoppe che dal 2003, in una casa-laboratorio immersa tra le colline di Santa Maria in Stelle, si dedicano all’artigianato artistico, non è proprio montagna montagna, però…

Tazze e recipienti dalle varie forme, piatti e piattini, cioto- le e pentole: oggetti belli da vedere, ma soprattutto pratici da utilizzare, tutti i giorni, tra i fornelli della cucina o sulla propria tavola.

Vengono prodotti e decorati a mano in località Maroni, frazione immersa tra le colline che sovrastano Santa Maria in Stelle, dove è la natura a regalare ispirazione ai mastri vasai Fabio Dalla Rosa e Bernardette Hoppe, compagni nella vita e nel lavoro.

Continua a leggere”TERRE DI STELLE – I MAESTRI VASAI, FABIO DALLA ROSA E BERNARDETTE HOPPE”


Lug 16 2012

FOTOGRAFIA: INTERVISTA A MAURO FIORESE

Mauro Fiorese

Mauro Fiorese (Verona, 1970) vive e lavora tra Veneto e Lombardia. E’ fotografo, docente e consulente, attivo nell’ambito della ricerca fotografica. Insegna Fotografia presso l’Accademia di Belle Arti di Verona e, dal 2003, è docente di Linguaggio Fotografico alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università scaligera. Autore di diverse pubblicazioni, ha esposto in Italia e all’estero. Sue fotografie fanno parte di collezioni pubbliche e private. E’ consulente del Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri.

Sei fotografo, docente e curatore. In quale di questi ruoli ti riconosci di più?

Continua a leggere”FOTOGRAFIA: INTERVISTA A MAURO FIORESE”


Dic 04 2009

Verona: Luca Sacchetto, il Fotografo dei Matrimoni

Category: Verona lavoragiorgio @ 12:49
Nel sorriso  di una sposa, la felicità dell’uomo.
Questa è una dedica personale a un mio amico  fotografo  a cui porto i file di alcune mie foto per farle stampare  e rompo  le “scatole” nei momenti più inopportuni  per scannerizzarmi le  vecchie diapositive. Per essere più preciso, non è un fotografo, ma un artista, un artista  che fa fotografia.
Una volta gli chiesi: “Perchè non fai  fotografia industriale?  E’ un buon business.”
“Vedi, ho fatto e faccio sì fotografia industriale,  ma … ma io amo la vita…amo l’arte”, rispose guardandomi negli occhi.
“Voglio fotografare: la vita, la felicità, il respiro dei bambini,  il fruscio del vento tra  i capelli,  il profumo  dei fiori,  la luce di un sorriso, l’essenza della pelle di una sposa, sì…la felicità negli occhi di una sposa, perchè non c’è nulla di più bello  degli occhi  di una sposa.   Nei suoi occhi si riflette: l’amore per la  vita, la felicità dell’uomo, la speranza del futuro.
I miei scatti non hanno ritratto belli  o brutti matrimoni,  ma matrimoni con il sole, con la pioggia, con il vento, con il caldo, con il freddo,  con le stelle…con la luna.
Ognuno di essi è  stato una parte di me. Ogni matrimonio  è stato   il mio matrimonio;  il prossimo matrimonio   sarà   il mio futuro matrimonio;  la felicità della sposa   sarà   la mia felicità.”
Ciao
Giorgio
Telefono: 339/205,59,59
FotoGrafie
Luca Sacchetto
37057 San Giovanni Lupatoto – VERONA – Italy
tel. 3392025959
http://www.lucasacchetto.it/
lucasacchetto@inwind.it
la-sposa.763
Nel sorriso  di una sposa, la felicità dell’uomo.
Questa è una dedica personale a un mio amico  fotografo  a cui porto i file di alcune mie foto per farle stampare  e rompo  le “scatole” nei momenti più inopportuni  per scannerizzarmi le  vecchie diapositive. Per essere più preciso, non è un fotografo, ma un artista, un artista  che fa fotografia.
Una volta gli chiesi: “Perchè non fai  fotografia industriale?  E’ un buon business.”
“Vedi, ho fatto e faccio sì fotografia industriale,  ma … ma io amo la vita…amo l’arte”, rispose guardandomi negli occhi.
“Voglio fotografare: la vita, la felicità, il respiro dei bambini,  il fruscio del vento tra  i capelli,  il profumo  dei fiori,  la luce di un sorriso, l’essenza della pelle di una sposa, sì…la felicità negli occhi di una sposa, perchè non c’è nulla di più bello  degli occhi  di una sposa.   Nei suoi occhi si riflette: l’amore per la  vita, la felicità dell’uomo, la speranza del futuro.
I miei scatti non hanno ritratto belli  o brutti matrimoni,  ma matrimoni con il sole, con la pioggia, con il vento, con il caldo, con il freddo,  con le stelle…con la luna.
Ognuno di essi è  stato una parte di me. Ogni matrimonio  è stato   il mio matrimonio;  il prossimo matrimonio   sarà   il mio futuro matrimonio;  la felicità della sposa   sarà   la mia felicità.”
Ciao!
Giorgio
Luca Sacchetto
37057 San Giovanni Lupatoto – VERONA – Italy
Telefono: 339 202 59 59
lucasacchetto@inwind.it


Dic 04 2009

Valeggio di Verona: Fotografo per divorzi

Category: Verona lavoragiorgio @ 01:15

fotografo-per-divorzi-gianni-fasolini.676

Gianni Fasolini

Veleggio sul Mincio.  Gianni Fasolini ha messo un cartello in vetrina:  «Si eseguono servizi anche per separazioni e divorzi»

Prima fotografava sposi, ora ritrae pure divorziati

Separazione in vista? Divorzio? Perchè non sigillare in buona armonia la fine di un amore? Perchè non chiudere un matrimonio da buoni amici? Anzi, dato che ci siamo, perchè non farsi un’ultima foto insieme, sorridenti e felici in stile «lasciamoci così, senza rancor»?

Continua a leggere”Valeggio di Verona: Fotografo per divorzi”


Giu 12 2009

I clown veronesi di Rido Ridò di corsia, in Abruzzo

Category: Verona lavora,Verona società e politicagiorgio @ 22:24

EMERGENZA TERREMOTO.  Protagonisti a Santa Rufina i clown veronesi di Rido Ridò.

Il nostro obiettivo: reperire scarpe da trekking per il campo di Santa Rufina, provincia dell’ Aquila. Noi clown volontari, non professionisti, dell”’Associazione Culturale RidoRidò” svolgiamo attività di volontariato presso i reparti di Pediatria e Oncoematologia Pediatrica del Policlinico di Verona e presso l’Ospedale e la Casa di Riposo di Isola della Scala.

Il nostro motto è: “la voglia di regalare del proprio tempo a servizio degli altri attraverso il naso rosso del Clown: la più piccola maschera al mondo”, come racconta Diana, clown Guizzo.

Continua a leggere”I clown veronesi di Rido Ridò di corsia, in Abruzzo”


Giu 05 2009

VERONA: INNO DEI CONTRABBANDIERI DELLA LESSINIA

contrabandieri-lessinesi

 

In Lessinia  si conserva memoria nientemeno che di un “Inno dei Contrabbandieri”, il cui testo la dice lunga sulla sostanziale divergenza di opinioni in materia di legalità tra istituzioni e masse popolari.

 

Noàntri contrabandéri

vegnemo su da Ala

e co la carga in spala

pasemo el confin

Noàntri contrabandéri

semo sensa creansa

bastonemo la finansa

sensa farse ciapar

Noàntri contrabandéri

ghe disemo al brigadiere

che una de ste sere

la pele ghe faren

No ghe sarà Vitorio

e gnanca Garibaldi

che co i so stronsi caldi

el ne sapia fermar

 

Tag:


Apr 29 2009

ABRUZZO EMERGENZA TERREMOTO. A differenza di altri campi, in quello gestito dalla Protezione civile scaligera non sono stati segnalati disservizi. Ora si scava per le fognature

Category: Cronaca e notizie,Verona lavoragiorgio @ 17:07

 

«Il campo funziona perché ci ingegniamo»

 

di Giancarlo Beltrame

 

A Santa Rufina ci sono energia e riscaldamento Ieri allestite altre due tende, ospiteranno undici sfollati

 

Non c’è festività che tenga al campo di Santa Rufina. I volontari veronesi della Protezione civile che hanno in affidamento il campo della piccola frazione di Roio hanno santificato la festa a modo loro, lavorando duramente  e trascorso la domenica a sistemare le poche cose che ancora non funzionano e a iniziare le opere per quei servizi che ancora mancano. E mentre dagli altri campi abruzzesi cominciano ad arrivare notizie di disservizi, soprattutto, ma non solo, per quanto riguarda il riscaldamento nelle tende, in quello che è diventato ormai un po’ una succursale di Verona le cose marciano discretamente bene.

«C’è la rete elettrica, le tende sono riscaldate, abbiamo sistemato tutti i bagni chimici, alcuni dei quali si erano rotti, e iniziato gli scavi per creare le fognature e le buche per la posa delle vasche Imhof», elenca l’ingegner Armando Lorenzini, responsabile del gruppo di 53 volontari scaligeri, «e se qui le cose vanno meglio che altrove lo si deve alle persone che sono venute, le quali hanno messo in campo una grande professionalità abbinata a un’altrettanto grande adattabilità alla situazione. Infatti, i materiali magari ci sono, ma mancano le attrezzature che si è abituati a utilizzare. Qui hanno saputo supplire alle carenze, usando quello che c’era per costruire allacciamenti elettrici, idrici e quant’altro».

Continua a leggere”ABRUZZO EMERGENZA TERREMOTO. A differenza di altri campi, in quello gestito dalla Protezione civile scaligera non sono stati segnalati disservizi. Ora si scava per le fognature”


Apr 18 2009

VERONA INAUGURAZIONE PARCHEGGIO NELLA ROCCIA A VERONETTA

Category: Verona architettura e urbanistica,Verona lavoragiorgio @ 08:09

Verona: 14/12/2007

Mercoledì 12 Dicembre ore 18.00 in Via Damiano Chiesa taglio del nastro alla nuova autorimessa moderna con sistemi di parcheggio meccanici e sovrastante giardino moderno. 

Lo studio di Architettura ABW in collaborazione con Idealpark srl e Del Miglio Comunicazione e con l’intervento delle autorità del Comune di Verona, inaugura il parcheggio nella roccia, magnifico esempio di riqualificazione di area in abbandono e creazione di posti auto tramite tecnologia di parcheggio.

In questo progetto è stato risolto il problema del posto auto tramite sistemi innovativi, creata un’autorimessa moderna e migliorata la zona residenziale con un giardino contemplativo moderno: un perfetto esempio di miglioramento della vivibilità delle città.

Continua a leggere”VERONA INAUGURAZIONE PARCHEGGIO NELLA ROCCIA A VERONETTA”


Mar 09 2009

Negrar di Verona: Appunti sulla storia vera dell’epiteto del vino Amarone

Category: Alimentazione e gastronomia,Verona lavoragiorgio @ 17:06

La Bottaia della Cantina Valpolicella di Negrar -foto archivio Vini dal Veneto

«Il nuovo epiteto Amarone per indicare il Recioto Amaro nasce nella primavera del 1936 nella Cantina Sociale Valpolicella, istituita nel 1933 in Villa di Novare Mosconi-Simonini, attualmente Bertani.

Il direttore Dall’Ora dr. Gaetano, i cui meriti in argomento sono poco conosciuti anche in Valpolicella, trasferì nel 1948 la Cantina Sociale a San Vito, nella vecchia cantina Quintarelli Cav. Antonio.

“Ci lavorai dall’autunno 1948 all’ottobre 1949”.

Gaetano  Dall’Ora usava abitualmente l’epiteto Amarone in etichetta e mi dichiarò che nella primavera del 1936 spillando il Recioto Amaro dal fusto di fermentazione il mezzadro capocantina Adelino Lucchese, palato e fiuto eccezionali, uscì in una esclamazione entusiastica: “Questo non è un Amaro, è un Amarone”.  Quel contadino aveva regalato alla Valpolicella la parola magica e il dr. Dall’Ora la usò subito in etichetta.

Continua a leggere”Negrar di Verona: Appunti sulla storia vera dell’epiteto del vino Amarone”


Dic 12 2008

FORMAGGIO MONTE VERONESE, DETTO ANCHE FORMAGGIO GRASSO MONTE. IL FORMAGGIO NATO DA UN PRECETTO ECCLESIALE

Category: Alimentazione e gastronomia,Lessinia,Verona lavoragiorgio @ 14:31

 

Il formaggio nato da un precetto ecclesiale

Formaggio Monte Veronese DOP, il gustoso formaggio della montagna veronese, è una delle perle della gastronomia veronese, frutto dell’ intelligenza della bravura e della caparbietà  del lavoro dei nostri casari, che, ultimamente sono riusciti a inserire  il nostro formaggio, nell’olimpo dell’ industria alimentare  nazionale.  Gli ingredienti principali di questi formaggi sono l’ottimo latte prodotto, il rispetto delle tradizione, la passione, l’esperienza ed ambienti igienicamente controllati

Continua a leggere”FORMAGGIO MONTE VERONESE, DETTO ANCHE FORMAGGIO GRASSO MONTE. IL FORMAGGIO NATO DA UN PRECETTO ECCLESIALE”

Tag: ,


« Pagina precedente